Il Congresso « E se la Bellezza potesse salvare il mondo ? » è nato all’inizio degli anni ’90 dall’incontro tra due persone:

 

Oliver Fenoy era direttore de “l’Office Culturel de Cluny” una federazione francese di associazioni culturali operanti in campi quali il teatro, l’animazione culturale, l’educazione artistica, l’architettura e l’urbanesimo, la protezione del patrimonio...

 

Umberto Dell'Acqua era presidente di “Pedagogia Globale”, un’associazione italiana di auto-formazione costituita da persone impegnate professionalmente nei vari settori dell’azione sociale.

Le loro rispettive esperienze, gli  interrogativi  condivisi con le persone con le quali essi lavoravano, confrontati  con le sfide e la complessità dell’epoca  contemporanea,  li hanno portati ad immaginare un “luogo” aperto d’incontri, nel quale tutti coloro che tentano attraverso la bellezza di realizzare un mondo ove la persona umana potesse realizzarsi,  avrebbero potuto scambiare, rinnovarsi, arricchirsi reciprocamente pur nella diversità dei lori campi di attività.

Dal 1993, le varie edizioni del congresso sono state l’occasione per esplorare, nel cuore delle varie culture europee, alcune sfaccettature della bellezza, con una gamma di partecipanti di alta qualità.